163

16 Set

La premio andando a prendere personalmente la bottiglia di champagne che ho portato. In compenso le ordino di inginocchiarsi ai piedi del letto, e così la beviamo dal mio bicchiere, io bevo per prima e poi le porto alle labbra il bicchiere con il resto. E’ un bel gioco, le lascio più o meno da bere a seconda di quello che mi racconta della serata con gli estranei.
Hanno recitato cinque scene: O portata a Roissy, che è stata forse la più difficile perché è di dominazione puramente intellettuale e in realtà non si vede neanche un po’ di nudo, O offerta a sir Stephen con qualche licenza poetica tipo una frustatina in più per scaldare l’ambiente, O da Anne Marie recitata da Tiziana e credo sia venuta benissimo, O offerta da sir Stephen nel salottino del ristorante e anche qui hanno aggiunto un po’ di botte e infine O come civetta alla festa del “Comandante”, anche qui con un importante aggiustamento, visto che nessuna delle potenziali attrici aveva anelli alle grandi labbra. Ovviamente questa scena scelta per far salire più gente possibile sul palcoscenico.
“Ti ho detto, mia signora, di Piera che non si è divertita per niente, dopo che in scena è arrivato uno sgradevole panzone”.
“E tu ti sei divertita”?
“Mia signora, questa allieva pensava alla sua signora mentre veniva frustata fra le gambe”.
La perdono e le faccio bere un buon sorso di champagne.
“Sandra stava benissimo come O tra sir Stephen e Renè, e si è comportata benissimo, anche quando si sono serviti in due della sua bocca frustandola sulla schiena, mia signora. L’ospite chiamato sul palcoscenico purtroppo non aveva letto il libro ed ha voluto a tutti i costi sodomizzarla, ma Sandra è stata brava anche così”.
“E tu dove eri”?
“Mia signora, questa allieva era dietro le quinte perché la prossima ad entrare in scena sarebbe stata lei”.
La bottiglia è quasi finita, le concedo un lungo sorso di questo champagne che è veramente ottimo.
“Nella scena del ristorante ha recitato Marina, mia signora, e ha soddisfatto due padroni e due ospiti con la bocca. E’ stata veramente brava, mia signora, tutti eravamo entusiasti, a quel punto. Marina vorrei presentartela, mia signora, ho imparato molto da lei”.
Arriviamo alla descrizione dell’ultima scena, io sono eccitatissima, Tiziana è sempre impeccabile, immobile nella sua posizione di allieva.
“Ultima è stata Malika, che è bellissima mia signora, è tunisina, Piera la teneva per il guinzaglio e l’ha fatta andare in giro per la sala, poi l’ha riportata sul palcoscenico e l’ha lasciata a disposizione. In tantissimi l’hanno voluta, mia signora. Ma c’era un master accanto a lei per proteggerla, l’hanno avuta solo in quattro, per fortuna”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: