356

28 Mar

tumblr_lk4lnxtK3S1qivxyoo1_500Stamattina Tiziana ha frugato in fondo ad un cassetto ed ha trovato due camicie da notte della nonna, di quelle bianche, di cotone pesante, e le hanno indossate prima di scendere in cucina: a lei arriva quasi ai piedi, ad Aliena appena sotto il ginocchio; hanno conservato i simboli della sottomissione e sono bellissime, mentre mi precedono disciplinatamente giù per le scale, i piedi scalzi e le mani dietro la schiena.
Giorgia sta preparando il caffè e ci saluta con un gran sorriso, spiegandoci poi che Gianna è ancora sotto la doccia e che i cornetti saranno pronti in pochi minuti. Sorridiamo anche noi e con un gesto autorizzo Tiziana ad abbracciare e baciare la figlia e poi le mie due sottomesse a sedersi.
Siamo felici: stanotte siamo state bravissime. Aliena ha marciato a quattro zampe per il corridoio con una bottiglia nella fica senza farla cadere: io la conducevo per la catena e quando passavamo davanti alla porta aperta della stanza vedevo Tiziana impalata sull’altra bottiglia, le mani dietro la nuca, che muoveva dolcemente i fianchi.
A quel punto ho ordinato ad entrambe di fermarsi e di venire: Tiziana è arrivata seconda ed ha dovuto pagare pegno; Aliena ha pisciato nella bacinella e lei ci ha prima immerso la faccia, poi con le mani dietro la nuca ha leccato e bevuto l’orina fino a quando non le ho concesso di smettere. Ha dimenticato di ringraziarmi, quindi si è presa anche cinque cinghiate sui seni, ed è inutile dire che a quel punto sono venuta anch’io, con Aliena che mi leccava i piedi, faccia a terra e culo in aria.
Tiziana ha vinto la seconda prova ed il diritto di leccarmi fino a farmi godere un’altra volta, riuscendo a restare sulla punta dei piedi, faccia al muro ma senza toccarlo, le mani dietro la schiena, più a lungo di Aliena, che si è presa le sue cinque cinghiate sul culo.
Ho copiato la terza ed ultima prova da Paola e Silvia: vince chi resiste di più sotto le carezze dell’altra prima di godere: le volevo cronometrare col telefonino ma non c’è stata gara, Aliena è venuta non appena Tiziana le ha appoggiato la lingua sulla fica. E così è stata lei, stavolta, a bersi con soddisfazione la piscia della mia allieva dalla bacinella, a ringraziarmi e a chiedermi il permesso di venire ancora una volta.
Per concludere in gloria, ho concesso loro l’onore, essendosi comportate molto bene, di bere, assieme, la mia orina ed ho promesso anche che la prossima volta, se saranno sempre così all’altezza, potrò decidermi a pisciare loro addosso.

Annunci

Una Risposta to “356”

  1. dolcezzasicula marzo 28, 2013 a 10:56 pm #

    Mmmmmmmm complimenti Signora
    mi ha stuzzicato molto il Vs racconto…
    Le auguro una Dolcenotte dolceslave

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: