371

12 Apr

henri-cartier-bresson-messico-1934-35Io avevo pensato di contrattare nella cantina, ma il messaggio arrivato ai clienti è che nella cantina facciamo direttamente sesso, e meno male che il cameriere ha discretamente depositato qui le nostre borsette.
Una coppia dopo l’altra, si presentano tutti i clienti, che possiamo idealmente dividere in due gruppi di uguale grandezza: da una parte ci sono quelli che vogliono un pompino da Aliena, dall’altra quelle che vogliono inginocchiarsi davanti a me, baciarmi le scarpe e leccarmi la fica fino a venire, loro, non io. Il tutto in presenza dei partner che, finalmente lo scopro, sono i legittimi coniugi e quindi gli scambi non sono ancora intervenuti.
Ovviamente si può fare e fisso un prezzo proprio popolare, duecento euro; una specie di cretino prova a chiedere lo sconto visto che si serve della mia schiava, e vedo distintamente che la moglie gli tira un calcetto sulla caviglia per farlo smettere. Un altro sta un quarto d’ora buono con il cazzo in bocca ad Aliena ed un sorriso estasiato dall’inizio alla fine stampato sulle labbra, con la moglie che intanto cerca di fare conversazione con me, e dopo invece di salutare dice che non è contento e se per favore può darle un paio di frustate perché non si è comportata bene. Rispondo che la mia slave può essere frustata soltanto da me, che ho controllato attentamente e non mi è sembrata meritevole di una punizione e lo rimando via.
Anche stavolta, per qualche ragione, le signore che mi si inginocchiano davanti sembrano più gentili degli uomini. Nessuna di loro, per carità, è in grado di venire come una brava sub e tutte hanno bisogno di accarezzarsi mentre affondano la faccia fra le mie cosce, ma non si sono nemmeno lamentate delle mie reazioni; ovviamente non ho finto di venire, ma non posso negare che quasi tutte hanno saggiato un po’ del mio sapore di donna eccitata: il tutto nel massimo rispetto dell’igiene, mi sono accuratamente pulita tra l’una e l’altra. Tutte hanno anche preso il mio biglietto da visita, che gli uomini spompinati da Aliena hanno seccamente rifiutato, tutti.
Per ultima si presenta Martina, quasi trascinando un riluttante accompagnatore che potrebbe essere il padre, o almeno gli anni che dimostra sono tanti. Lei vorrebbe il servizio completo, leccare me e dopo essere leccata da Aliena, e vorrebbe anche spogliarsi e se posso spogliarmi anch’io perché il sesso viene meglio tutti nudi.
Lo dice tutto d’un fiato, mentre il suo accompagnatore diventa rosso e mi mette in mano un rotolino di banconote gialline.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: