396

7 Mag

tumblr_massq41ZR81qk0go1o1_1280Dopo dieci piegamenti gli allievi giacciono faccia a terra e senza fiato, sporchi, sudati e abbattuti. Così abbiamo fatto passare un bel po’ di tempo e possiamo arrivare all’applicazione della disciplina, che poi deve essere il cuore della lezione di oggi, e fare a Lucia una sorpresa.
Sì, perché con un po’ di buona volontà ed un paio di metri di catena che Aliena la manda a prendere, riusciamo non a legare ma proprio ad appendere gli allievi ai rami più bassi degli alberi, con il vantaggio di averne tutto il corpo a disposizione dei nostri frustini.
Lorenzo è il solito incorreggibile e non lascia ad Aliena neanche il tempo di agganciare con un luccicante moschettone le manette di cuoio alla catena che già esibisce la sua consueta erezione. Tiziana ha i capezzoli eretti ed emana il suo profumo di erba tagliata, guarda le mie mani e sussurra che mi ama. Non dovrebbe, ma come si può punirla per questo?
Abbiamo deciso che comincia Aliena e che la disciplina sarà non di cinque ma di dieci frustate. Abbiamo deciso anche che almeno due o tre dovranno essere particolarmente forti, per lasciare il segno e provare anche la capacità di autocontrollo di Lorenzo. Abbiamo già deciso che Lucia non metterà mano al frustino, ma lei sembra egualmente entusiasta e si avvicina per dirmi che non le sarebbe mai venuto in mente di utilizzare in questo modo gli alberi e che chiederà agli operai di piazzare qualche carrucola sui rami più bassi, “così potrò appenderlo anche per i piedi, che dici”?
Non dico, ma penso che non è una buona idea, almeno finché non imparano tutti e due a conoscere i propri limiti, e spero che queste giornate possano essere di aiuto.
Faccio un paio di passi indietro e do il via libera ad Aliena che si bilancia elegantemente sulle gambe e colpisce il culo di Lorenzo; da qui non ho capito se il colpo è stato forte o leggero, Lorenzo lo assorbe e risponde come si deve: “Uno, mia Signora; grazie, mia Signora”.
Non sarebbe tecnicamente correttissimo ma lo lasciamo passare: sarebbe stato meglio se avesse detto solo “Padrona”, in presenza di Lucia che è, lei sì, la sua mistress. Aliena continua a colpire e alla fine mi accorgo che le frustate più forti sono le ultime, lasciano tre bei segni rossi e strappano all’allievo un lamento. Come mi aspettavo, il suo cazzo punta sempre verso l’alto, più dritto e duro che mai.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: