432

12 Giu

imagesCA3ZD81BHo ordinato a Tiziana di rallentare gradatamente e dopo altri due giri le ho dato lo stop: si è fermata ai miei piedi, col fiatone e coperta di sudore. Sono curiosa di verificare le condizione di Lucia, che adesso è accanto ad Aliena, ancora a quattro zampe, la testa appoggiata alle sue gambe.
Mi chino ad accarezzare i capelli e la schiena di Tiziana, le dico che è stata brava e che sono fiera di lei e mi perdo una parte dello spettacolo: quando mi raddrizzo vedo Lucia in ginocchio, le mani dietro la nuca, la faccia sull’inguine di Aliena: la mia amica si gode ad occhi chiusi le attenzioni della sub che esibisce un segno rosso nuovo di zecca di traverso sulle spalle; figuriamoci, io non ho sentito neanche il rumore della frustata, devo stare più attenta.
Cerco di farmi venire un’idea per chiudere in bellezza, anche perché ormai è ora, dobbiamo fare una doccia, cambiarci e tornare a Roma, e trovo l’ispirazione guardando Lorenzo, domato ed obbediente, a quattro zampe, un po’ discosto da me.
Aliena non è soddisfatta di Lucia e la richiama all’ordine con un’altra frustata; accanto a me Tiziana si è un po’ ripresa e abbassa la testa per leccarmi i piedi: fa così quando vuole un po’ di sesso, ma adesso non è il momento e la colpisco sul culo con il frustino, piano, per farglielo capire; per non fare favoritismi, do una frustata anche a Lorenzo, un po’ più forte, e intanto Aliena si stanca di Lucia, le dà un altro paio di frustate sulla schiena e mi cerca con lo sguardo.
Mi sta chiedendo come concludiamo questa cosa: io le faccio segno di far sdraiare la sub sulla schiena e di fare due passi indietro, ho bisogno di spazio.
Faccio muovere Tiziana e Lorenzo con qualche frustata, e li porto dove devono stare, accanto a Lucia, che se ne resta distesa per terra, gambe e braccia aperte, in una parodia della moneta da un euro. Aliena osserva incuriosita le mie manovre con gli allievi, che faccio sistemare come voglio, a ponte su di lei, Tiziana sopra la faccia, Lorenzo all’altezza della pancia.
“Al mio ordine, pisciate”.
E lo fanno quasi contemporaneamente, innaffiando Lucia con abbondanza. Direi che possiamo finire qui ma Aliena vuole stravincere: in due passi afferra il secchio dell’acqua e lo rovescia addosso alla sub.
“Troppo odore”, mi spiega sorridendo.

Annunci

2 Risposte to “432”

  1. Dario giugno 13, 2013 a 1:14 am #

    Mi ricordate, con schifo, i maniaci che vestivano le divise SS per il piacere di dare la sofferenza agli altri ma con il desiderio di esseri schiavi altrui. Stessa perversione, stesso leit motiv del vostro.

    Risposta:
    Visti troppi porno soft anni ’70, davvero.

    • Rosalie giugno 16, 2013 a 9:20 pm #

      Io trovo molto interessanti i post del blog di Stella (almeno quelli che ho letto finora). E i commenti come quelli di Dario mi fanno accapponare la pelle: ognuno deve poter vivere la propria sessualità come diavolo vuole. E mi pare che qui siano tutti consenzienti. Perciò eviterei di tirare in ballo cose serie come le SS, visto che non c’entrano proprio un tubo con la gioia di una buon role play (che dà soddisfazione sia al dominatore che al sottomesso).
      Stella, continuerò a frequentare il tuo blog con piacere. Un bacio ^_^

      Risposta:
      Grazie, un bacio a te :*

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: