433

13 Giu

casorati_concertoAliena non ha la patente e Tiziana sente dolori dappertutto, devo per forza guidare io il macchinone di Irina: ho chiesto al navigatore di farmi arrivare a casa di Tiziana per un itinerario che eviti i punti di maggior traffico, in questo tardo pomeriggio di domenica, in effetti siamo sole su strade provinciali un po’ sconnesse e l’unico problema è rispettare i limiti di velocità di sessanta o settanta all’ora.
In effetti siamo partite più tardi rispetto a quando avrei voluto, ma abbiamo perso tempo per aiutare Lucia e Lorenzo a riprendere un aspetto umano e, poi, per discutere tutti assieme di quello che avevamo fatto. A parziale scarico delle mie responsabilità, mi è almeno sembrato di aver capito che per un bel po’ Lucia non frusterà Lorenzo, essendosi resa conto che fa decisamente male. Per il resto, sono adulti e consapevoli e per la verità non ho nessuna voglia di averci più a che fare.
Tiziana concorda con il mio giudizio e vorrebbe assumersi la responsabilità di questo fine settimana da pazzi.
“No”, le rispondo, “eravamo tutte d’accordo, qui non ci sono responsabilità o colpe”.
Aliena non interviene nel discorso, ci chiede il permesso e chiama Irina: chissà perché, però, per tutta la conversazione mi tiene una mano sulla coscia, molto in alto, con un gesto tenero e possessivo.
“Irina dice restate cena”, ci riferisce ad un certo punto; io rispondo di no, per me e per Tiziana: ne avevamo già parlato, Aliena se lo ricorda e lo ricorda a Irina, e sposta la mano verso il mio pube.
Tiziana, seduta dietro di me, vorrebbe partecipare ma io sono immersa in un enorme sedile avvolgente, praticamente irraggiungibile. Le chiedo che programmi ha per la prossima settimana, visto che Aliena ha concluso la chiamata, e mi risponde che domani riposerà e martedì riaprirà lo studio, quindi ci potremo sentire nella serata di domani.
Lascio Tiziana, alla fine, davanti al cancello della villetta, anche se lei mi aveva pregato di non entrare per non dover fare manovra, e scendo per abbracciarla e baciarla. Lo stesso fa Aliena, e non mi muovo finché non vedo chiudersi alle sue spalle la porta di casa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: