530

18 Set

epd_03Come puttane avranno molto da imparare, ma come donne di casa Lina e Tina sono perfette: l’appartamento di Irina splende, sui pavimenti si può mangiare, le finestre sono così pulite da sembrare di cristallo, ogni granello di polvere è stato oggetto di una caccia spietata, sul fondo delle pentole ci si può specchiare; mi viene voglia insomma di portarmele a casa e di metterle al lavoro sulla polvere, e non solo, accumulatasi da quando Aliena è andata via.
Invece le lascio lì, sempre nude come vermi, dopo aver chiuso a chiave dal di fuori la porta di casa e messo al sicuro i loro vestiti ed il gruzzoletto che hanno guadagnato; non hanno fatto una piega, e mi hanno ringraziata perché ho concesso loro, dopo il pranzo di stamattina, anche la cena: Tina, che sempre più si conferma la testa pensante della coppia, mi ha anche augurato buon lavoro e mi ha molto educatamente chiesto quando lavoreranno di nuovo; mi ha detto più o meno che anche stasera avrei potuto risparmiare il mio fondoschiena facendo utilizzare il suo o quello della sua amica al cliente.
Ovviamente non se ne parla neanche, non posso decentemente subappaltare una marchetta, e poi Titta ha chiesto espressamente me.
E sono io infatti a presentarmi davanti al portone di Titta, cui devo dedicarmi per le prossime tre ore.
Stasera sono in jeans, al lampione è incatenata la Ural e porto, invece della borsetta, uno zainetto con un paio di cambi di biancheria, e scopro che anche il cliente è vestito in maniera informale.
Anzi, più che informale, perché indossa reggiseno, mutandine e reggicalze; vuole giocare? mi sta bene, ma perché non avvertono mai prima?
“Avevo paura che tu non saresti stata d’accordo”, risponde candidamente Titta, evidentemente fautore del fatto compiuto ovvero del prima spara e poi fai pure le domande.
Bene, conciato così fa veramente schifo, ma io sono una professionista e non posso pormi certi problemi: sentiamo cosa vuole; peccato, l’altra volta sembrava quasi una persona normale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: