570

28 Ott

250xLuca è arrivato puntualissimo, quasi col fiatone, ma anche stavolta prima di cominciare abbiamo parlato; gli ho mostrato gli strumenti e lui ha detto che sì, vanno benissimo le pinzette mentre meglio fare a meno della gag-ball perché soffre di adenoidi ed ha anche il setto nasale deviato. Per il resto cera fusa, sodomizzazione e frusta vanno indubbiamente benissimo, e mi sono ricordata della mia promessa?
Ma certo, una Padrona ha una parola sola, la croce di Sant’Andrea è lì che lo aspetta: mi sono convinta che mi sarei stancata non poco, per i mille euro che mi ha offerto ma nessun pasto è gratis e poi è sempre meglio darle che prenderle, quindi mi sono messa al lavoro di buzzo buono.
E adesso siamo arrivati al dunque, e bisogna legare l’allievo a testa in giù: con mia sorpresa e senza bisogno di istruzioni Luca si muove con la stessa grazia di Tiziana, mani sul pavimento e la sua è una mezza capriola all’indietro, perfettamente controllata dai fasci di muscoli che vedo contrarsi sulla sua schiena e sui suoi fianchi.
Si è appoggiato ai bracci della croce, ma si sostiene a testa in giù senza alcun apparente sforzo e mentre gli lego le caviglie mi accorgo che non ha il minimo tremore nelle braccia. Non voglio accovacciarmi per legargli anche i polsi, quindi è il momento della sorpresa: faccio entrare Tiziana che, nuda e a quattro zampe, arriva quasi al trotto, stringe le cinghie dove vanno strette e sparisce. Tiziana era perplessa, ma mi sembra che l’effetto sia stato buono.
In questa posizione sono comodissima per portare a termine quello che ho promesso all’allievo, ma improvvisamente mi rendo conto che mi è scappata mentre facevo la doccia, poco fa, prima di cambiarmi, e adesso ho poco o niente con cui spruzzarlo.
Il tempo di realizzarlo e mi trovo accanto, di nuovo, Tiziana: stavolta arriva di corsa e mi consegna una bottiglia di acqua minerale; no, non c’eravamo messe d’accordo su questo ma ha visto la mia esitazione e deve aver capito.
Anche Luca ha capito benissimo ma non ha fretta: si trova a suo agio, ed io ho modo di ingannare il tempo facendogli leccare la suola della scarpa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: