603

30 Nov

300px-Nova_polemica-pag035Mircea non voleva farmi entrare di nuovo nell’ufficio di Carla, e mi ha tenuta sulla porta fino a che da lì non è uscito Lele, che ha fatto ostentatamente finta di non vedermi ed è andato via quasi di corsa: solo allora sono riuscita a farmi ammettere alla presenza di Carla, che non era palesemente tranquilla come all’inizio della serata ma è comunque riuscita a farmi un sorriso un po’ storto prima di consegnarmi il saldo di quanto dovuto per il trasferimento di Lina e Tina.
Poi mi ha fatto un altro sorriso, più disteso, e mi ha detto che vuole fare due chiacchiere con Cristina, se non avevamo fretta; io le ho risposto che non ne avevo, e per il resto poteva chiedere direttamente alla mia amica.
E adesso Cristina e Carla chiacchierano fitto fitto ed io mi apparto rapidamente con Tina e Lina per consegnare loro gli altri soldi, e stavolta non si meravigliano neanche un po’. La situazione deve essere cambiata, in qualche modo, visto che Lina, nel suo scorrevole italiano, mi dice che non mi ringrazieranno mai abbastanza di averle portate qui e che si sono accorte che riescono a fare benissimo il loro lavoro, quello per il quale sono arrivate in Italia.
Che non deve essere quello delle cameriere, come mi avevano raccontato, ma allora quale sarà, oltre a quello delle puttane? Preferisco non approfondire.
Ascolto con un orecchio solo Tina che mi spiega in un italiano molto migliorato ed ora quasi pari a quello di Lina che i clienti qui sono molto generosi, anche con le mance, e che ormai la maggior parte del lavoro lo fanno in coppia e così pesa loro molto meno: sono più interessata alla conversazione tra Carla e Cristina cui si aggiunge, guarda guarda, Lele, che allora non era andato via e chissà dove è stato.
Saluto in fretta le due ragazze e punto decisa su Cristina, che domani dovrei restituire sana a salva ad Elena: non mi piace molto questa storia.
Al mio arrivo Cristina si è ruvidamente sottratta alle richieste di Carla e del suo barista e mi ha chiesto di essere riportata a casa con una certa urgenza.
Notte fonda e poco traffico, ma mi rifiuto di tirare il collo alla Ural, dal momento che ho ancora in corpo un bel po’ dell’alcol che ho bevuto: Cristina se ne fa una ragione ed inganna il tempo raccontandomi prima che ha trovato Carla simpaticissima nonostante la sua insistenza sul gioco a tre, che ha fatto parecchi soldi e poi, confusamente, i termini della sua conversazione con Lele: capisco poco, ma sembra che Lele abbia dichiarato che alla fine dell’estate lì cambieranno molte cose e avranno bisogno di ragazze giovani e carine, e sarebbe interessato a farla lavorare con loro, a ottime condizioni, e magari dovrebbe parlarne con me. Non sono sicurissima che Cristina si renda pienamente conto delle implicazioni di quello che mi ha detto: le rispondo con una certa fatica che Lele ha fatto un’offerta del genere anche a me, anche se meno impegnativa, e che io sono incline ad accettare, sia pure per un tempo limitato.
Però, aggiungo, sembrerebbe che Carla, tra un po’, non ci sarà più: se la sente di lavorare per Lele?
Cristina ci pensa un po’ su, poi dice che l’importante è che la paghino, e che Carla prende la metà, Lele le ha proposto di lasciarle i tre quarti di ogni marchetta e quindi le sembra un miglioramento, e magari potrebbe trasferirsi da queste parti, così avrebbe anche il vantaggio di mettere un bel po’ di chilometri tra sé e mamma, e che le sembra sempre che mamma e Andrea la seguano e la cosa le fa un po’ di paura.
Conversazione finita, Cristina dice che è stanca e se possiamo arrivare a casa prima possibile, e che l’ultimo cliente che ha voluto incularla sul pavimento proprio non avrebbe dovuto accontentarlo, ma come si fa, le aveva fatto anche un bel regalino.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: