718

25 Mar

Wilhelm_Gallhof_(1878-1918A Lajos il mio pompino è piaciuto anche troppo e adesso ha deciso di diventare la mia guardia del corpo in servizio permanente effettivo: mi segue come un’ombra per tutto il bordello, che attraverso da un capo all’altro finché non trovo Carla che si è appoggiata al bancone del bar e si ricarica con un bicchierone del suo adorato cognac.
Sul palcoscenico c’è Tina, nuda e sdraiata per terra, che gioca con un enorme cazzo di gomma, per il diletto di cinque o sei clienti e sotto lo sguardo attento di Lele, in un separé vedo Catia che, in ginocchio, spompina qualcuno che non è voluto salire in camera; non ci sono Cristal e la ragazzina di colore e nemmeno Lina e Deborah, serata di grande lavoro, questa.
Carla mi offre da bere ed io accetto, ho di nuovo bisogno di qualcosa di forte, che mando giù d’un fiato perché vedo scendere regalmente in sala Tiziana, seguita dal dottore e da Ciro che procedono a testa bassa; Carla mi fa segno di sporgermi e guardare dietro al bancone; eseguo e mi viene da ridere.
C’è un grosso schermo al plasma, diviso in tante finestre quante sono le camere: vedo Deborah a quattro zampe sovrastata da un tipo alto e magro, Lina con le ginocchia sul petto scopata sull’orlo del letto, Cristal in ginocchio che si affanna con la bocca su di un uccello renitente, la ragazza di colore che si masturba in piedi e spalle al muro, ad occhi chiusi e con una espressione completamente vuota; il barista ha sempre potuto controllare la situazione, l’exploit di Tiziana è stato seguito minuto per minuto, mandarmi su a quel modo era la sua idea di un bello scherzo.
“La tua amica è bravissima”, mi dice infatti Carla prima che Madame ci raggiunga, “qui è sprecata, se vuoi parlo con uno che vi può far guadagnare molto di più”.
A me per la verità interesserebbe sapere dove sono le registrazioni, ma non faccio in tempo a parlare: Tiziana ci raggiunge e chiede da bere con un perfetto tono da dominatrice, ma è tranquilla e sorridente, fiera di un lavoro ben fatto.
Fortificata dal secondo cognac, posso affrontare un nuovo cliente che ha poca voglia di spendere e mi chiede un pompino nel separé; no grazie, non mi scomodo per così poco. Lui ci pensa un po’ su, con la faccia di uno che conta gli ultimi spiccioli chiedendosi se basteranno per un caffè, e alla fine si convince.
“Hai fatto bene, tesoro”, gli dico, “mezz’ora con me e ti rimetto al mondo”; lo prendo per mano prima che cambi idea e lo trascino su per le scale e nella prima camera che trovo con la porta aperta.
Anche qui c’è qualcosa di particolare, un enorme letto ad acqua, senza lenzuola, e dal soffitto pende un trapezio da circo, all’altezza giusta per afferrarlo stando in ginocchio sul letto: strane cose, e non faccio Lele capace di tanta creatività, sia pure abbastanza assurda.
Il cliente dice di chiamarsi Nino, mi consegna la marchetta e comincia a spogliarsi in fretta e furia.
“Piano, tesoro, non vuoi che lo faccia io?”, gli chiedo.
No, decisamente no; in un battibaleno e nudo, panciuto e abbronzatissimo, e mi guarda come per chiedermi che cosa sto aspettando: e sia, mi spoglio in fretta, cosa antierotica quant’altre mai, e lo raggiungo.
“Mettiti a pancia sotto”, dice, e mi sale sopra, comincia a sfregarsi contro il mio culo e attacca a sussurrarmi flautate oscenità all’orecchio.
“Voglio incularti fino a sentire la puzza della tua merda”, e insomma è una bella dichiarazione di principio, voglio proprio vedere cosa riesce a combinare, quindi gli rispondo: “Ma certo, amore, lo adoro, me lo devi far sentire tutto”.
“Prima te lo voglio mettere in gola e farti vomitare anche il pranzo di ferragosto”.
Strane immagini, qui ci vorrebbe uno psicanalista freudiano.
“Allora mettiti giù, tesoro, e vediamo se riesco a prenderlo tutto”.
“No, scendi ed inginocchiati qui accanto”, risponde rotolando via: meglio così, qui sopra mi sta venendo il mal di mare.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: