801

16 Giu

Juergen Teller PersonalCristina ha perquisito palmo a palmo la casa ed è rimasta sconvolta: non ha trovato neanche un televisore; il che ha mosso a compassione Paola che la ha accompagnata in palestra e le ha mostrato un nuovo giocattolo: una cyclette con un piccolo schermo sul manubrio.
Una volta sistemata la ragazza, e Paola si è meritata un abbraccio ed un bacione così profondo da toglierle il fiato, ci ritiriamo in cucina e possiamo parlare di cose serie.
“E così la madre di Cristina è ricomparsa?”, commenta lei quando le riferisco per sommi capi la nostra conversazione. “Mi sembra una cosa stranissima, noi non abbiamo la più pallida idea di che fine abbia fatto, in effetti non abbiamo nessun motivo per cercarla. Andrea è ancora al sicuro e non potrà andare in giro a far danni per un bel po’, ma questo non mi piace per niente”.
Mi mette davanti un piatto di uova strapazzate.

 

“Mangia, ieri sera sei rimasta digiuna ed ha consumato parecchia energia; ti prometto che stasera potrai riposarti, non è che Sara ed io facciamo orge in continuazione. Comunque, abbiamo la possibilità di tenere sotto discreta sorveglianza la zona, almeno per qualche giorno, non mi dispiacerebbe fare due chiacchiere con quella signora”.
Con poche domande, Paola mi guida anche attraverso il mio complicato rapporto con Simonetta.
“Sì, ne avevo sentito parlare, ma in realtà è un po’ al di fuori dei miei interessi, si tratta di gente adulta e vaccinata, e potrebbero difendersi da sole, o almeno credo. No, non è per le amicizie importanti, non credere: anche perché quel genere di amici non si vedono nel momento del bisogno. Mi basterebbe far girare la voce di una indagine ed immediatamente questa Simonetta si troverebbe senza la minima protezione”.
Già. Chi sono io per parlare, dopo aver messo su una cooperativa di puttane che a quanto pare va a gonfie vele?
“Quelle tue amiche al Macao”, ed è come se mi avesse letto nel pensiero, “vanno proprio bene. Ho mandato uno dei miei ragazzi da loro, uno di cui mi fido quasi come di me stessa, Catia, si chiama così, si è quasi innamorata di lui, ormai si vedono solo per il piacere della compagnia, ed ha beccato un tizio che aveva provato a dar loro fastidio. Aveva messo su un’attività collaterale, con un tesserino falso e tanta faccia di bronzo, scopate gratis e qualche spicciolo dalle ragazze che si spaventavano di più. In quella zona è pieno di appartamenti così, c’è sempre qualcuna che è disposta a pagare un centinaio di euro a settimana per stare tranquilla; adesso non darà più fastidio a nessuna”.
Le uova non vanno più né su né giù, allontano il piatto: mi è venuta in mente una cosa e le parlo della strana casa di appuntamenti di Peppe: una storia vecchia, risponde lei, ma quello è davvero un intoccabile, lavora per i politici e per i poliziotti.
“Probabilmente è un collega, secondo Mirella ha agganci importanti nei Servizi. Ho parlato con una di loro, una ragazza di lusso che non sta più nell’appartamento, la portano in giro dai clienti. Adesso ci sono tre ragazze, tutte italiane, sui trent’anni, non possiamo fare niente per loro, e probabilmente non lo vorrebbero neanche”.
Chissà che fine ha fatto Marica, chissà chi sono queste ragazze: socchiudo gli occhi e quasi le vedo, tre ombre col camicione trasparente e la paura negli occhi.
“Lele, è Lele il problema. Lo voglio, voglio far perdere un sacco di soldi alla sua organizzazione, voglio mettere al sicuro quella ragazzina di colore e voglio scoprire che giro fanno quelle ragazze, come arrivano e dove vanno a finire quando non servono più”.
Io ho un’idea; e no, stavolta tocca proprio a me, niente sostituti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: