808

23 Giu

justinecrepaxIn realtà la scena non è ancora finita: aiuto Andrea a girarsi sulla schiena e le infilo in bocca le dita con le quali la ho così profondamente inculata e lei lecca disciplinatamente, incitata a mezza bocca dal cliente.
“E’ buono il sapore del tuo culo, madonna? Voglio vedere bene la tua lingua, non fermarti ancora”.
Per fortuna Andrea ha in qualche modo ripreso fiato e adesso sono io a sentirmi un po’ i muscoli di gomma, e non capisco bene perché; coraggio, arriva il momento del sessantanove, pignolescamente indicato dal cliente, e sono io a dover stare sotto. Andrea si è depilata quasi totalmente, e affondo la lingua in una fica rosso sangue ornata da in triangolino di ricci foltissimi che quasi nascondono il clitoride mentre sento una lingua calda e ruvida vagare indecisa lungo le mie grandi labbra; brava, deve aver capito che questo tizio non si merita niente di più di quello per cui ha pagato e fa di tutto per non stimolarmi troppo. Anche lei è di nuovo rilassata, sento il sapore del preservativo che doveva essere abbondantemente lubrificato e nient’altro.

 


Andiamo avanti per qualche lungo minuto, poi arriva l’ordine del cliente: “Adesso, madonna”.
Io chiudo gli occhi e la bocca, e Andrea mi piscia in faccia: poche gocce, per fortuna, e per fortuna deve aver bevuto molta acqua, come se se lo aspettasse, e non ha quasi sapore o odore; meglio così.
Resto giù come fulminata, Andrea si accomoda un po’ meglio: è il momento del face-sitting, accidenti a lui e a chi gli ha dato l’idea; per quanto possa fare piano quasi mi soffoca, cerca di alzarsi un po’ ma viene richiamata all’ordine.
Già, perché adesso è il mio turno di farmi scopare ma probabilmente il cliente non è ancora pronto perché sento i tipici rumori di un pompino col risucchio, roba da puttana da marciapiede che va di fretta. La capisco, è preoccupata per me, ma non mi sembra una buona idea visto che dobbiamo stare qui fino a domattina: meglio prendersela più comoda.
Andrea si alza e prendo una buona boccata d’aria: e meno male, perché mi ritrovo in un lampo le mie stesse mutandine in bocca, un cazzo non troppo duro nella fica ed il cliente addosso con tutto il suo peso, che per fortuna è modesto.
Alzo disciplinatamente le gambe e le intreccio attorno ai suoi magri fianchi, lo abbraccio, e la fatica maggiore è non mettermi a ridere, perché ha ancora in testa quell’assurdo turbante; incrocio lo sguardo concentrato di Andrea, che si è piazzata alle spalle del tizio.
Giusto, è di nuovo il momento del dito nel culo e lei lo fa tutta la delicatezza del caso, dopo averlo bagnato ben bene di saliva; l’effetto è prodigioso, sento che diventa immediatamente più duro dentro me e può iniziare un dignitoso va e vieni che assecondo come posso: per fortuna il tappeto è morbido, sembra seta, e non c’è un attrito degno di nota che possa darmi fastidio.
Il cliente ha preso un ottimo ritmo e sembra possa andare avanti a lungo, visto che è la seconda della serata; con lo stesso ritmo mi sussurra sconcezze all’orecchio: “Sei molto accogliente, madonna, una fica di velluto larga il giusto per il mio cazzo”.
Vorrei rispondere qualcosa ma ho la bocca tappata e riesco solo ad emettere qualche gemito molto realistico: non ho più saliva e comincio ad avere qualche difficoltà di respirazione.
Però sembra piacergli: “Sì madonna, continuerò a stantuffare fino a farti chiedere mercé”. E tutto questo con il dito di Andrea nel culo, la quale Andrea sembra seguire con interesse lo svolgimento della scopata e più ancora il dialogo, ed è lei che risponde per me.
“Come sei forte, messere, faglielo sentire di più”.
Neanche questa mi sembra una buona idea, ma lo è: accelera e dopo pochi istanti non si controlla più e viene.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: