842

27 Lug

fashination-hd-45Dipenderà dal loro carattere o forse dalle circostanze, ma con Tatiana e Milena le cose sono andate molto più lisce che con Ilary; tanto che ad un certo punto Cristian è scappato via promettendo di farsi vedere alla fine della serata e mi ha lasciata sola con loro.
Mi sono accorta che pendevano dalle mie labbra, peccato che dopo una decina di minuti è arrivato l’atteso cliente di Tatiana ed ho dovuto interrompere la conversazione.
Con Milena, cui non ho permesso di lavarsi e vestirsi, ci siamo rifugiate nella sua stanza, identica a quella di Tatiana, le ho fatto indossare i sandaletti con tacco dodici e zeppa che ha il coraggio di indossare sotto gli shorts e l’ho tenuta in piedi per quasi un’ora, mentre dalla camera accanto, attraverso una parete sottile, venivano i grugniti di un uomo che banchettava sul corpo della ragazzina slava, punteggiati dalle soffocate proteste di lei, che gli chiedeva di fare più piano, per favore.
Io non so se ne avrò il tempo, ma di queste ragazze vorrei conquistare i cuori e le menti per farle alla fine ribellare a Cristian; intanto ho cominciato con la sua strana fidanzata, che mi ha ascoltato in silenzio mentre le spiegavo che lei ha una bellezza molto particolare e deve imparare a valorizzarla ancora di più, e che se le piace stare nuda va benissimo, ma solo per riaccompagnare il cliente che se ne va e non per accogliere quello che arriva, e che se possibile anche quando lavora deve tenere le scarpe che la slanciano ancora di più e la rendono più femminile, compensando la sua affascinante magrezza.

 


“Dì la verità, vogliono tutti il culo da te, non è così?”, affermo, e lei, impalata in un angolo, fa cenno di sì col capo, e mi sembra che gli occhi le si riempiano di lacrime.
“E magari vogliono che faccia finta di essere un ragazzo, forse ti fanno anche tenere un cazzo finto tra le gambe”.
Milena si mette proprio a piangere e mi chiede come faccio a saperlo, e che quando lavora con le amiche deve fare la parte del maschio e non le piace per niente, e che Cristian lo sa ma non le dà retta perché porta un sacco di soldi e per fortuna quando la scopa la fa venire meravigliosamente altrimenti lo avrebbe già lasciato come ha fatto Asia che è andata a studiare all’estero.
“Voleva fare l’attrice, con i soldi guadagnati dicono che si è pagata il viaggio e gli studi a New York, ma io non capisco una parola di inglese, non posso ancora andarci, in America”.
E poi è innamorata di Cristian che quando non pensa agli affari è veramente un uomo meraviglioso, altro che i suoi compagni di scuola, impacciati e brufolosi.
Vorrei lasciarla parlare ancora, ma Tatiana ha finito, sento qualche frase meno concitata, lo schioccare di un bacio, la porta di casa che sbatte: il cliente è andato via, noi torniamo nel salotto e troviamo Tatiana accovacciata sul pavimento, le spalle scosse dai singhiozzi: fare la maitresse con queste baby puttane non sarà una cosa semplice.
Prendo in pugno la situazione, mando Milena a lavarsi e rivestirsi, finalmente, e mi dedico a Tatiana, la abbraccio, la consolo, vorrei aiutarla a rialzarsi ma lei pesa e si affloscia ancora di più.
Ancora singhiozzando dice che va tutto bene, dopo ogni cliente si vergogna e anche questo le ha fatto male, strizzandole i seni con tutta la sua forza, e poi le è dispiaciuto che Cristian se ne è andato e ha un po’ di paura che adesso potrà vederlo meno visto che ci sono io.
“Tu simpatica, ma a me piace lui”, dice calmandosi e respirando rumorosamente, “io lasciata per Milena ma ancora scopiamo e piace ancora più di prima”.
Che faccio, le chiedo perché si vergogna? Mi sembra un po’ stupido, quindi sto zitta e la lascio sfogare.
Ogni settimana, mi dice finalmente rialzandosi senza bisogno di aiuto, Cristian le promette che è l’ultima che la fa lavorare, poi tira fuori un sacco di scuse e la convince a continuare, lei ha bisogno di soldi perché vuole aprire un salone di parrucchiera e non vuole finire a fare le pulizie come i genitori, ma è stanca di questi che la scopano, la maltrattano e la insultano, ed è stanca di star sveglia fino a tarda sera per studiare. Però ha anche paura, sa che Asia e Cristina hanno detto che andavano a studiare all’estero ma non è vero, era qui quando è arrivato un tizio grande e grosso e ha portato via Asia che piangeva e diceva no, per favore, e una che va a studiare a New York non si comporta così, e poi Cristian le ha detto che anche Cristina, che lei ha conosciuto poco, è dovuta andare via come Asia e che lui non vorrebbe mai che anche lei debba andar via così.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: