852

6 Ago

horst2Di comune accordo, con Ilary abbiamo deciso di non aspettare il ritorno di Cristian, ci laviamo, ci rivestiamo, ci diamo un po’ di trucco per nascondere le occhiaie ed i lividi più evidenti e quasi scappiamo via dallo studio, tirandoci dietro la porta. per rifugiarci nel bar più vicino; è quasi buio, in questo scorcio di inverno, e sia, cognac per me, whisky per Ilary, che viene servita senza che il barista faccia una piega.
Un gradevole e morbido fuoco mi riscalda dall’interno e scioglie in parte la tensione, la paura e la vergogna, Ilary quasi si è strozzata col primo sorsetto, poi ha buttato giù d’un fiato la sua dose e le è tornato un po’ di colore sulle guance.
Le è venuta anche voglia di chiacchierare, ed io mi sono limitata ad annuire nei momenti giusti.
“Vedi”, mi ha detto, “questo porco la prossima volta vorrà di nuovo noi, lo so perché ha visto Tatiana e non la ha voluta, per questo Cristian si è dovuto mettere a quattro zampe e prenderlo nel culo. Cristian non può dirgli di no, lui è bravo ad agganciare le ragazze ed a trovare i clienti, ma gli appoggi per lasciarlo lavorare senza seccature ce li ha il dottore. Sono sicura che lo ha anche aiutato a liberarsi delle ragazze che davano fastidio, ma io sono più furba, quando vorrò smettere andrò via da sola e non mi troverà più nessuno. Cristian crede che io spendo tutto in fesserie, invece metto da parte, tra sei mesi potrei anche andarmene ma voglio aspettare di compiere diciotto anni per fare quello che ho in mente. E certo che se qualcuno lo mettesse in galera, sarebbe bellissimo, Cristian sarebbe meno arrogante, dovrebbe stare più attento, farci prendere meno clienti e magari chiudere proprio bottega o cambiare modo di lavorare.

 

Io glielo ho suggerito, sai? Niente più studio, niente più annunci, solo passaparola e solo altrui, questa è gente ricca, ha a disposizione appartamenti, uffici, foresterie, potremmo lavorare dalle cinque alle sette, magari. Lo dico a te perché sei adulta, capisci le cose, e vedo che non ti piace quello che fai, tu non andrai a raccontarlo a Cristian: con Tatiana e Milena non si può parlare che di vestiti e serie tivvù, sono innamorate di lui, è una cosa folle. Senti, se ti viene in mente qualcosa per fregare il dottore, dimmelo, magari in due è più facile. No, perché io un’altra volta con lui non ci voglio andare, mi ha promesso che la prossima volta mi farà ancora più male, ha detto che gli piace come piango, e ti giuro, non fingevo”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: