858

12 Ago

CasottoLa scarica di adrenalina che mi ha sostenuta finisce con lo scatto della serratura alle spalle di questo strano cliente, la testa prende improvvisamente a girarmi e sento le ginocchia molli.
Mi appoggio da qualche parte e scivolo lentamente a terra: mi trovano così le ragazze, che hanno avuto il buon senso di scomparire e restare al sicuro, evidentemente ammaestrate dall’esperienza di Tatiana.
Mi aiutano a rimettermi in piedi, mi accompagnano in bagno, mi aiutano a lavarmi, ed hanno l’opportunità di ispezionare il mio corpo; Ilary mi ha già vista nuda, le altre due no, e Tatiana coglie l’occasione per verificare che mi è andata bene, non le ho prese. Al contrario di lei, sottinteso.
Avrebbe forse voglia di chiedermi come ho fatto, ma viene anticipata da Milena che non si nasconde nemmeno dietro la scusa di insaponarmi e mi passa una manina delicata tra le gambe per poi commentare che sono così morbida e liscia, lì, ed è davvero molto carino, e se le spiego come ho fatto, ci vuole provare anche lei.
Ilary invece bofonchia qualcosa che più o meno significa: “Quel bastardo di Cristian ha preso l’idea di farmi depilare da lei” e non sembra apprezzare.


Milena è la fidanzata di Cristian e sono stata espressamente diffidata dal sedurla, ma mi sembra proprio che sia lei a cercare di sedurre me. Potrebbe essere divertente ed anche utile per la mia missione ma purtroppo non è questo il tempo né il luogo. Mi limito ad un sorriso un po’ ambiguo, divertito ma complice, mi sottraggo alla sua carezza e le rispondo che certo, le farò vedere come mi rado e sono dispostissima a farlo a lei; magari la prossima volta porto tutto l’occorrente. Milena è soggiogata, Tatiana ci ha ripensato e sembra aver deciso che da me ha solo da imparare e pende dalle mie labbra: in fondo le ho salvato la pelle, o almeno evitato guai peggiori, così mi insapona disciplinatamente prima, mi asciuga devotamente poi e infine per ingannare il tempo e per il mio divertimento si appoggia alla spalliera del divano e si masturba a lungo con un piccolo vibratore elettrico a forma di conchiglia estratto dalla capiente borsetta di Ilary e igienicamente infilato in un robusto preservativo dalla medesima provenienza. Anche le ragazze sembrano godersi lo spettacolo: Milena si accarezza discretamente, Ilary ha unito il più possibile le ginocchia non per controllarsi ma per ottenere lo stesso risultato della sua collega. Io rimpiango di essere lavata e rivestita ma solo per un attimo, poi decido che regalerò quel simpatico giocattolino a Cristina e mi limito ad apprezzare freddamente la sensualità della piccola slava sovrapponendo al suo il bel corpo della mia ragazza. Cristian arriva affannato come spesso gli capita proprio sullo spettacolare orgasmo di Tatiana, e probabilmente frustra le altre due ragazze che si bloccano molto vicino al piacere.
Cristian non è certamente stupido: un’occhiata circolare e si è reso conto che c’è stato qualcosa di sgradevole, e non solo per i lividi sulle tette di Tatiana.
Milena gli si avvinghia, con la coscienza forse un po’ sporca, Ilary aiuta Tatiana a ricomporsi, e Cristian finalmente si spiega: c’è una specie di emergenza, telefonata da un cliente al quale non si può dire no, richiesta di tutte le ragazze.
Peccato che Tatiana non sia presentabile ed abbia anche bisogno di riposo: gli spiego in poche parole l’accaduto e lui annuisce e conclude: “Allora tocca a te”.
Lusingata, ma non posso passare per una adolescente. Niente paura, mi spiega che ci sarà un cambio in corsa: invece di tre camerierine adolescenti ce ne saranno solo due, ed una governante severissima.
“Prendi la macchina e sbrigati, c’è un bel viaggetto da fare”.
Il problema è che in macchina c’è Lilli che mi aspetta, e deve essere anche abbastanza stufa; invento in fretta una balla: “Sono a piedi, avevo appuntamento con delle amiche”.
“Scaricale”, mi risponde, “prenderete un tassì”.
Ottima idea: chiamo Lilli e con un paio di eufemismi e qualche giro di parole le chiedo di seguirci, magari c’è qualcuno interessante stasera.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: