876

30 Ago

violentcomix_07Ci siamo affidate a Paola e lei ha dimostrato che il supporto logistico è una cosa seria: ci ha lasciate dormire per un paio di ore, ci ha rifocillate, ha rimediato abiti e biancheria puliti per tutte e, ultimo ma non meno importante ha anche fatto arrivare fin qui una moretta sconosciuta, più o meno della mia età, che è arrivata trascinando a fatica una borsa di pelle più grossa di lei; si è presentata come dottoressa, ci ha prelevato il sangue, fatto i tamponi anali, orali e vaginali, applicato pomate e ha concluso che eravamo abili e arruolate.
Milena e Ilary sono rimaste senza parole, e mi hanno confidato che sì, una volta al mese Cristian le accompagna dal ginecologo, ma lo devono pagare di tasca propria e aggiungerci un pompino per il disturbo, e magari possono contare su questa dottoressa anche per le prossime volte?
Abbiamo anche, e finalmente, aperto le buste: neanche questa volta sono rimasta delusa, nella mia ho trovato diecimila euro, in quelle delle ragazze ce ne erano ottomila. Il che le ha rese decisamente meglio disposte verso Cristian, e questo poteva essere un problema; per fortuna Cristian stesso mi ha dato una mano, dimostrando che furbizia e senso degli affari non sempre vanno di pari passo con l’intelligenza.
Sì, perché mi ha finalmente chiamata, mi ha ascoltata mentre gli raccontavo per sommi capi quello che avevamo dovuto sopportare e ha commesso due errori di fila, prima chiedendoci la sua percentuale sulla marchetta, poi intimandoci di presentarci al lavoro alla solita ora.
Insomma, le ragazze si sono incazzate come delle belve, quando ho riferito loro le sue pretese.

 


Come per confermarmi che non sempre l’intelligenza arriva, come per miracolo, al compimento dei diciotto anni, mi fanno, contemporaneamente, la stessa domanda: e adesso che facciamo?
Bene, c’è una sola risposta: facciamo finta di niente, accontentiamolo, la vendetta sarà ancora più dolce; e per i soldi non vi preoccupate, interviene Paola, che è comparsa silenziosamente alle nostre spalle, abbiamo dei fondi per casi come questi, ci pensiamo noi.
Anzi, rincara Milena, stasera potrebbe essere il momento buono per farlo uscire di testa, sono certa che se gli raccontiamo nei dettagli quello che abbiamo passato si eccita tantissimo e perde il controllo.
“Forse no”, replica Ilary, “e in ogni caso io oggi mi vergogno a farmi vedere nuda, ridotta così”.
“E invece sì, magari si immagina di avertele date lui e gli piace ancora di più”, replica Milena. E poi continua: “Ilary ha già lavorato con te, io no, e mi piacerebbe, se lei non se la sente mi offro volontaria”.
Cioè, il senso sarebbe che stasera, alla fine, ci scopiamo Cristian e lo facciamo definitivamente parlare. Buona l’idea, ma va perfezionata.
“Ilary, tu non vieni con noi adesso, noi diciamo a Cristian che non stai bene e sei rimasta da un’amica; ti presenti in serata, quando chiudiamo, gli metti in mano i soldi e te ne vai dopo aver preteso un paio di giorni di riposo. A quel punto noi ce lo scopiamo come si deve, magari cominci tu, Milena, e gli dici che questi segni vorresti tanto che te li abbia fatti lui, stronzate del genere, e poi gli diciamo che siamo preoccupate per Ilary che ci sembra incazzata e chissà cosa ha in mente, e non vorremmo che dovesse andarsene di corsa come le altre ragazze”.
Man mano che parlo l’idea mi sembra sempre più assurda, ma se non si rischia qualcosa qui c’è la concreta possibilità di dover aspettare che le ragazze abbiano l’età per votare e vengano sostituite da altre, ed io sarei anche un po’ stufa.
Ilary mi sembra perplessa e anche un po’ preoccupata: ha ragione, voglio dire che il viaggio delle ragazze all’estero è una minaccia molto concreta, anche per lei.
Paola è rimasta in silenzio alle mie spalle e interviene ancora una volta al momento giusto per rassicurare Ilary dicendole che possono organizzare una sorveglianza discreta per proteggerla. Lei ci pensa su per un attimo prima di accettare, il che aumenta la mia stima per questa ragazza.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: