916

9 Ott

3482_thumb_G_1360218610244Per il gran finale i ricconi fecero valere il loro diritto di padroni di casa, requisendo Catia e Manuela per il loro esclusivo piacere. Io dovetti gettarmi nella mischia della conclusiva scopata di massa, e mi trovai con due anonimi cazzi ficcati dentro, uno in bocca e un altro in culo, e mi persi l’esibizione finale delle mie amiche.

 


I ricconi, dopo, senza entrare in particolari, si dichiararono particolarmente soddisfatti, ed il “dopo” fu praticamente all’alba, quando gli ospiti erano andati via ed io, che avevo fatto valere i miei diritti, ero stata la prima a fare la doccia ed a vestirmi.
Anche loro, abbandonati gli abiti da eroi omerici, avevano indossato jeans e maglione e mi avevano offerto cappuccino e cornetto.
“Il culo di quella MILF era splendido”, dichiarò l’occhialuto, “morbido, caldo e accogliente”.
“Merito del cazzo della trans, secondo me”, intervenne il pelato, “più brava a scopare che ad essere scopata, ha un culo un po’ troppo stretto, per i miei gusti, e si è anche lamentata eccessivamente sotto il mio cazzo”.
“La prossima volta, allora, potresti provarlo, quel cazzo”, risposi, “ti assicuro che merita, ne ho fatto l’esperienza io”.
“No grazie, ho già tutto il cazzo che mi serve”.
Peccato, pensai, Manuela me ne sarebbe stata grata. E chissà se ci sarebbe stata una prossima volta anche per me, con questi due che ti fanno lavorare tanto ma sanno premiare il merito. Recuperai la mia dignità e presi un sorso di cappuccino, per restare immediatamente di stucco per quello che il pelato disse un istante dopo.
“Stiamo pensando di organizzare una caccia grossa nella nostra villa in campagna, e tu ci potresti essere utile”.
Insomma, pare che un gentiluomo dell’aristocrazia mitteleuropea, dal sangue più blu del Mediterraneo e con una genealogia che risaliva alle Crociate, avesse trovato il modo di divertirsi e di mettere a reddito la sua tenuta, sperduta da qualche parte tra l’Ungheria ed il nulla, ospitando periodicamente ristretti gruppi di selezionatissimi e ricchissimi figli di puttana e liberando nei boschi o nei campi prede molto particolari; sì, avete indovinato, belle ragazze nude che una volta catturate sarebbero state strumento di ulteriore trastullo per i cacciatori.
Il pelato imitò l’improbabile accento di un nobile asburgico: “Anche solo ai tempi di mio padre le contadine del feudo sarebbero state onorate di partecipare, ora bisogna pagarle”. Tutto questo per dire che se ricevevi l’invito era consolidata in certi ambienti la tua fama di ricco porco, come appunto i miei due ricconi preferiti, cui era venuta voglia di rifarlo a casa loro.
“Vediamo, tu ovviamente, Elena, quella ragazza bianca bianca e le tue ragazzine così pericolosamente giovani”, fece l’elenco il pelato.
“Abbiamo bisogno di prede belle, ma che siano in forma, quindi la MILF non va bene, non va bene quella rossa scheletrica, e nemmeno la cavallona nera: ci sarà da correre ed impegnarsi parecchio”, ribadì l’occhialuto.
A proposito di soldi, il budget per le prede mi sembrò impressionante: centomila euro da dividere in cinque; il pelato me lo disse strizzandomi un occhio, convinto che ci avrei fatto la mia brava cresta.
Insomma, la conclusione fu semplice: dovevo tenermi pronta, con le ragazze prescelte, perché saremmo state convocate con un minimo di preavviso.
Insomma, la solita telefonata di Pierluigi, pensai, e mi venne in mente che stavolta il mastro di casa era rimasto a bocca asciutta. Era una tradizione che me lo scopassi, in occasione di queste serate, e lo dissi ai ricconi, avendone in risposta una franca risata.
“Non ti preoccupare”, disse il pelato, “a lui ci sta pensando la MILF, lo sta facendo davvero divertire”.
E brava Catia, pensai, buon lavoro.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: