Qualcosa su di me

Diciamo che mi chiamo Stella.

Faccio la escort e ho aperto questo blog per raccontarvi le mie avventure.  Se vi piacciono, sentitevi liberi di commentare e di condividere.

Sono anche su Facebook : venite a cercarmi, chiedete l’amicizia e cliccate mi piace sulla pagina del blog per non perdere neanche uno dei miei post.

Un bacione a tutti.

Annunci

13 Risposte to “Qualcosa su di me”

  1. Micheal novembre 5, 2012 a 2:52 am #

    Ho trovato il tuo blog per caso. E non sono riuscito a smettere di leggerti fino a quando non sono arrivato in fondo.
    Grazie per questo scorcio di un mondo a me completamente ignoto e per la grazia con cui ne descrivi meraviglie, orrori e miserie.

    Micheal

  2. PATTYBEL dicembre 9, 2012 a 8:30 pm #

    Molto interessante il tuo blog: lo leggerò tutto con attenzione. Scrivi molto bene. Si vede che sei una persona di cultura vera, non fittizia! Grazie dei commenti che hai lasciato sul mio. Mi piacerebbe conoscerti! Un kiss dal Mondo di Patty!

    • euro150 dicembre 9, 2012 a 8:50 pm #

      Ciao, benvenuta e grazie a te della visita qui

  3. dp gennaio 3, 2013 a 4:16 pm #

    … che dire … mi hai stregato e mi piacerebbe tanto conoscerti … credo però che tu sia pericolosa ed io non ho le risorse adeguate …

    Risposta
    Continua a pensarmi, grazie

  4. rasoiata gennaio 15, 2013 a 2:52 pm #

    Ah pero’, arrivo dal blog di Gilioli, convinto di trovare un blog “politico”, e invece qui comanda la lussuria, che alle volte e’ molto meglio.

    Scrivi bene.

    Ciao
    Zac

    Risposta
    Ciao a te, torna a trovarmi

  5. geom. Esposito Gennaro gennaio 16, 2013 a 11:48 pm #

    Ti ho notato su vari blog e sembri avere una personalità diretta e scevra da pregiudizi.
    Mo mi leggo i(l) post sul BDSM, aspettandomi che il tuo ruolo sia quello della Mistress, non della submissive, in quanto a pagamento
    Switch non me lo auguro… Essi conoscono entrambi i lati della zona oscura, potenti per questo, ma instabili per natura.
    Vabbuò, vado…

    Risposta
    Buona lettura, e fammi sapere cosa ne pensi

  6. lacasasullaScogliera marzo 25, 2013 a 5:28 pm #

    Anche io mi unisco con piacere e ti leggo volentieri (perché tra l’altro,. scrivi in modo piacevole!
    Non mi perderò un post, ma tu, intanto, fatti sentire!
    Baci
    E.

    Risposta
    Vedremo 😎

  7. Nicola luglio 31, 2013 a 7:54 pm #

    Bello il tuo blog. Mi rilassa…….e non è poco
    Nicola

  8. Jessica Servidio giugno 4, 2014 a 6:13 am #

    Mi fa piacere averti appena scoperta, probabilmente avrò modo di addentrarmi in un mondo dove ci sono ancora molti tabù dietro, e il non nasconderti ti fa onore.

    • euro150 giugno 4, 2014 a 5:09 pm #

      Sei sempre la benvenuta, torna quando vuoi

  9. Reticent Mental Property settembre 4, 2014 a 5:35 pm #

    Lovely blog….unfortunately, the translate on wordpress is so poor it makes it really really hard to understand the nuances of the situations or follow the storylines. Please keep writing and please know I also adore the art/photography you choose to post with each piece. -Ret

    Answer
    I’m so sorry, my english is very poor, I cannot translate for my friends in USA

  10. metalupo settembre 3, 2015 a 12:42 pm #

    Ho finito il blog.
    Avessi trovato in giro una mail ti avrei scritto in privato ma non ho molto tempo per ricerche approfondite.
    Ci sono a mio parere due chiavi di lettura ben distinte che riguardano tutto il corposo malloppo.
    La prima, più semplice e se vogliamo sbrigativa, considera inevitabilmente che tutto questo sia un valido esercizio letterario.
    Partendo da questo presupposto il consiglio va da sè, trovare un editore che lo pubblichi all’epoca delle 50 sfumature sarebbe semplicissimo e remunerativo.
    Come già detto è scritto molto bene, hai stoffa e questo traspare.

    La seconda ovviamente più complicata e, sicuramente a tratti, fuori dalla mia portata, coinvolge tutta una sfera psicologica persino psicoanalitica di cui, francamente, non sono abbastanza esperto.
    Quello che rimane da QUESTO punto di vista è la sensazione di avere di fronte, oltre lo schermo una sorta di reduce di guerra.
    Per ragioni che non sto a spiegare ho avuto modo di conoscere un paio di militari “speciali” e nei tuoi racconti c’è la stessa distaccata freddezza e allo stesso tempo, la medesima voglia di lasciarsi andare durante brevissimi attimi di disperata umanità.

    Tuttora non comprendo il BDSM, in sostanza come si possa infliggere sofferenze e umiliazioni così profonde nei confronti di persone che si dichiara di amare.
    Suppongo che la mente umana sia davvero l’universo infinito che gli astrofisici tentano inutilmente di trovare nello spazio.

    Un saluto.

    Lupo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: